venerdì, novembre 10, 2017

I miei entusiasmi giocano coi mattoncini in legno da sempre. Sono stata felice di futuri non ancora avverati tantissime volte. Sono eccezionale ad immaginarne di strabilianti, di impeccabili. Sono stata felice anche di futuri pasticciati, in città che non conoscevo o in quella in cui sono nata. Sono brava a riempirli, di desideri, di attese, di impegno, di fiducia, meno ad essere paziente.
E quanto tutto crolla all'improvviso, so proteggere gli incanti che mi rendono entusiasta anche se non s'avverano.



2 commenti:

franco battaglia ha detto...

Si campa di incanti, e anche dei sogni sognati una volta, figurati di quelli da sognare ancora, che scalpitano appena una riga sotto... ;)

Alessandra Bacci ha detto...

Quelli che scalpitano, io li preferisco. Sempre. :)