lunedì, febbraio 02, 2015

"In the pageant of the bizarre"

- ...siediti, aspetta un attimo
- dove?
- lì c'è una sedia, siediti
- non mi voglio sedere
- un attimo
- ma non mi voglio sedere
- un momento
- ho da fare
- non hai nulla da fare, siediti
- sì che ce l'ho
- no che non ce l'hai
- ok non ce l'ho ma non mi voglio sedere
- per favore, siediti un momento
- ma perché?
- solo un momento
- non voglio
- forse è meglio se ti siedi
- io non voglio
- va bene allora non sederti
- ok, resto in piedi
- tanto vale che ti siedi
- per ora sto in piedi e ti aspetto
- mi aspetti?
- non lo so, fai in fretta
- ma se sei lì che non fai nulla
- e non voglio aspettare
- va bene non aspettarmi
- se ti aspetto fai in fretta?
- ma non lo so
- allora non ti aspetto
- ok allora vai
- resto qui, tu fai in fretta
- vai
- no ti aspetto
- no vai, non voglio che mi aspetti
- ti aspetto lo stesso
- non so se si può fare in fretta
- non importa
- per favore vai
- no non vado
- non stare lì in piedi, vai
- non voglio andare
- forse è meglio se vai
- pensi di sì?
- sì penso di sì
- no, sto qui
- a fare che?
- ti aspetto
- non voglio che mi aspetti
- io voglio aspettarti
- no, non aspettarmi
- sì, mi siedo
- no, non mi siedo nemmeno io adesso
- siediti, aspetta un attimo...



5 commenti:

Sheldon ha detto...

-Ionesco.
-ma no, resta.
-Ionesco.
-ma no. Ma perché?
-incontro Beckett per una Pinter di birra.
-un colpo di telefono?
-no, tanto non risponde.
-allora anche Ionesco.
-cosa?
-Ionesco.

Patalice ha detto...

mah...

Alessandra Bacci ha detto...

Patalice... non ti convince? :D

franco battaglia ha detto...

Siamo abituati ad aspettarti...

Alessandra Bacci ha detto...

franco :D i tuoi commenti mi fanno sempre ridere!