venerdì, marzo 14, 2014

Inizio a pensare che una famiglia perfetta ha qualcosa a che fare con il moto perpetuo.

Ale - Sì ma non ti preoccupare, non sarà nulla
Papà - Mi devo preoccupare?
Ale - Ma và! Davvero, stai tranquillo, vedrai che non sarà nulla
Papà - Tu sei tranquilla? L'importante è che tu sei tranquilla
Ale - Ma sì, sono solo un po' stufa
Papà - Però promettimi che ti fai controllare
Ale - Ma sì. Stai tranquillo, vado
Papà - Vedrai che non è nulla, stai serena e non ti preoccupare

Papà - Hai sentito Alessandra?
Sorella - Ieri, perché?
Papà - Ma te l'ha detto?
Sorella - Sì, ieri
Papà - Ma secondo te c'è da preoccuparsi?
Sorella - Ma non lo so, bisogna che faccia altri controlli
Papà - Ma secondo te può essere?
Sorella - Non lo so, non penso
Papà - Sì ma chiamala, dille di farsi i controlli

Sorella - Au, com'è finita oggi?
Ale - Boh, devo fare altri controlli
Sorella - Ma sei preoccupata?
Ale - Ma no, sono solo stufa
Sorella - Sì, ma vatteli a fare i controlli
Ale - Sì, tranquilla
Sorella - Non è che mi dici sì e poi non te li fai?
Ale - Hai sentito Papà vero?
Sorella - Sì
Ale - Sono preoccupati vero?
Sorella - Boh, sì, ma perché vogliono che ti fai controllare
Ale - Ma tu che gli hai detto?
Sorella - Che non lo so, ti devi fare altri controlli
Ale - Ma come non lo sai! Chiamali di nuovo e tranquillizzali
Sorella - Ma che gli dico?
Ale - Ma che ne so, digli di stare tranquilli, inventati qualcosa
Sorella - Ok, ok

Sorella - Comunque, davvero, non vi preoccupate
Papà - Dici?
Sorella - Sì, sì, davvero, tranquilli
Papà - Hai sentito Ale?
Sorella - Sì
Papà - Ma si va a fare i controlli?
Sorella - Sì, penso di sì
Papà - Ok, va bene
Sorella - Sì ma comunque davvero, state tranquilli 
Papà - Sì, basta che si va a fare i controlli
Sorella - Sì, ma non c'è bisogno di preoccuparsi
Papà - Ok, vediamo, aspettiamo

Papà - Ale, comunque sul serio non c'è da preoccuparsi
Ale - Ma io sono tranquilla
Papà - Sì, ma ti ho richiamato solo  per dirti di stare serena
Ale - Ok Pà, io sono tranquilla, tu però stai tranquillo davvero
Papà - Sì sì, ma io sono tranquillo, vedrai che non sarà nulla
Ale - Ok, infatti, tu però ti prego non ti preoccupare
Papà - Ma io non sono preoccupato, vedrai che non è niente
Ale - Appunto
Papà - Appunto.




5 commenti:

LAMPUR ha detto...

Credo di comprenderti. Forse perché è un periodo che passo dal cardiologo al neurologo e da un ecodoppler all'altro... (e ancora non sono affatto tranquillo...)

Sheldon ha detto...

Ok, ora son preoccupato pure io.

Cosa bozzuta ha detto...

allargando il quadro alle comunicazioni con zii e cugini, dalle mie parti, si ariverebbe a costruire un frattale.

Laura ha detto...

E va bene...io sono in ballo con mio papà...arrivo ad odiare certi controlli dopo anni...ogni volta è come se perdessi anni di vita. Perciò ti capisco appieno...anch'io sono stufa.

Baol ha detto...

Ma li hai fatti i controlli?

Io li sto facendo...