domenica, marzo 11, 2012

il mio primo ventinovesimo...

mi sono accorta di poter decidere dove iniziano e finiscono l'inizio e la fine. che non è facile ma puntualmente sarà il momento giusto.
mi sono accorta che quasi non ho più il fiatone. che non scappo più, forse.
che anche se non so ancora qual è, dov'è, il mio posto, ne ho trovato uno che va bene anche senza chiedermi se lo è. e forse lo è proprio per questo, quello giusto.
ho viaggiato in treno e guardato attraverso il finestrino al buio.
ho visto il mio riflesso e qualcuno accanto che mi teneva la mano, forte.
ho soffiato un numero sconsiderato di candeline ed espresso così tanti desideri da far beneficenza.
ho pensato a questi anni e al loro disordine. mi sono accorta che sono passati. che è solo passato.
ho gonfiato un palloncino...
è tutto stranamente in ordine. dopo tanto tempo.
ne ho portato uno a spasso per la città...
e se qualcuno o qualcosa adesso porta scompiglio, io, con calma, rimetto in ordine.
uno rosa...
o mi lascio prendere in braccio, quando da sola non riesco a farlo.
...frog.




 ...oggi, sfinito ma contento, come me.



11 commenti:

pOpale ha detto...

Quanto mi piace questa foto

giardigno65 ha detto...

ambisco lo sfinimento

MrJamesFord ha detto...

Io per i trenta sono andato a fare wrestling. Ero sfinito anche io, dopo.
Comunque, sono solo l'inizio.

Francescast.84 ha detto...

A me mancano esattamente due anni ai 30 ... però mi riconosco in quello che scrivi, già smettere di scappare, o farsi rincorrere o rincorrere può essere riconosciuto come un bel traguardo, forse è vero che la pace dei sensi si trova col passare degli anni ;) [non bisogna più fuggire da niente e nessuno, per me questa è una gran vittoria]

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

Bella foto e bellissima borsa. Auguri!

Baol ha detto...

A me invece inizio e fine mi sa che non riesco mai a deciderli da solo

Elisa ha detto...

uno... dei post più belli che abbia mai letto finora!!! Le parole scorrono come un rotolo e hanno una loro musicalità che me le rende poetiche. Leggendo mi sembrava di vedere tutto davanti ai miei occhi e di leggere dentro di te... Brava davvero!

S A ® A ha detto...

Il posto giusto non è quello che dà risposte, è quello che non si fa domande.. e tu forse puoi tirare un sospiro di sollievo.. sulle candeline o al cielo :) Un abbraccio!!!

Ale ha detto...

pOpale :) pure amme!

giardigno65 anch'io

MrJamesFord ma se sono giovanissima! :D ai trenta manca ancora un saaaaaaaaaaaacco di tempo!
(era il mio primo del trentesimo a ventinove compiuti!)

Francescast.84 ...per quanto banale... tanto più spesso si scappa solo da se stessi. ahinoi.

Jane (Pancrazia) Cole :D grazie! e grazie! e grazie!!!

Baol "Il lieto fine dipende da dove decidi di interrompere la tua storia." diceva qualcuno ... che era Orson Welles, per inciso :)

Elisa ...:D benvenuta!

S A ® A ...il posto giusto è un non-luogo dentro di me che ho da difendere e costruire. e se sospiro, spero sia più spesso di felicità!
grazie :)

Anonimo ha detto...

è fantastico ricevere complimenti in maniera indiretta e non saperlo.


Grazie a tutti!
ioquellolìchelafotolhafatta :)

Ale ha detto...

... -.-' il merito è mio che poso così bene!