lunedì, settembre 19, 2011

Mettete Minzolini nei vostri cannoni [e una definizione di secessione]

Tram, linea 23, Milano, h. 16:32
Due signore anziane siedono una accanto all'altra.
Hanno il fiatone.


- "Ma che era tutta quella gente?"
- "Non lo so, forse per quella cosa lì che c'erano i giornalisti..."
- "Per il processo?"
- "Sì, per il processo"
- "Ah..."
- "Mah... tutti quei giornalisti, eh certo..."
- "Ma 'sto processo è il processo Mills? Ma cos'è?"
- "Quello... quello del processo"
- "Ah... quello dell'azienda?"
- "Sì quello dell'azienda... ma non c'entra con quello di Napoli"
- "Ah..."
   "Ma c'entra con la secessione?"
- "La secessione? No!"
- "Cos'è la secessione?* Che io ancora non l'ho capito"
- "La secessione... è quella di cui parla sempre Bossi"
- "Ah... e che cos'è?"
- "Ma... tipo una cosa che non c'entra con il processo"
- "Io al telegiornale avevo capito che era una cosa come la guerra"
- "Nooo... la guerra no"
- "Ah... allora è quella di cui parla Bossi, ma non vuole la guerra."
- "No, no, quella è l'America"
- "Quindi non è la guerra? Sei sicura?"
- "No, ti ho detto no, quella della guerra è la recessione!"
- "Ah ecco!!! È che una con tutte ste 'cessioni fa confusione!"


* In questi giorni la percentuale di accessi a questo blog tramite ricerca su google di "cos'è la secessione" è davvero alta, questo, una volta di più, ritengo sia il riflesso della scarsa qualità dell'informazione televisiva e più in generale giornalistica, in Italia. Qui di seguito una definizione.

La secessione (dal latino secessio) è il distacco di un gruppo di persone dalla collettività.
I due principali ambiti in cui la parola viene usata sono:
- la secessione in politica, dove un gruppo rappresentante una parte di un paese o di un gruppo sociale (solitamente minoritaria) si separa dall'unità nazionale per rendersi indipendente o unirsi ad un altro Stato;
- la secessione nell'arte dove un gruppo di creativi apre una nuova via dell'espressione artistica

[Fonte: Wikipedia, alla voce Secessione]

Posta un commento