martedì, giugno 28, 2011

Stamattina la panettiera, guardandomi, mi dice:
"Mal d'umore, vero?"
Ora, tralasciando il fatto in sé e che mi si leggesse in viso, io, nella mia vita, ho sempre sentito dire malumore, senza la d', quindi ho impiegato un attimo a capire.
Poi però, dopo aver pagato, sono uscita e, turbata, sono tornata verso casa pensando a quanto poetiche fossero le sue parole, con quella d'.

7 commenti:

JAENADA ha detto...

Ora non c'entra nulla con l'aspetto poetico dell'episodio, però, considerati i tuoi orari, io cominciavo a maturare la convinzione che la panettiera fossi tu :)

Laura ha detto...

d'...tipo deh..si ha un che di poetico...

Ale ha detto...

jaenada, dovrei ponderare questa possibilità... i panettieri al nord si fanno un sacco di soldi.

Laura, tu non mi devi assecondare nelle mie pazzie! :)

Ale ha detto...

ah! jaenada io il mio commento postumo poi l'ho scritto in calce all'altro post! aspetto impaziente la risposta!

jocker ha detto...

Pare un linguaggio d'altri tempi...

Ernest ha detto...

eh già una poetessa tipo... D'olio il pane tu vuoi!?!

Ale ha detto...

jocker, rinascimentale.

Ernest ahahahahah, la prossima volta che torno in quel panificio le parlo così!