mercoledì, marzo 23, 2011

Slipping - is Crashe's law

E se ti metti allo specchio o lo specchio ce l'hai dentro, ma non passa luce per guardare il tuo riflesso e non vi è nemmeno un'ombra, prima o poi ti chiedi se davvero esisti.
E se una è più autentica quanto più assomiglia all'idea che si è fatta di se stessa ma non c'è sagoma né traccia, prima o poi non ci sarà più nemmeno una linea da cui partire e disegnare.
E svanisci, svaniscono i tuoi sogni, le tue certezze, il tuo equilibrio, perdi forma e consistenza.
Se accavalli errori su errori, se dormi e mangi poco, ti si svuotano anche i giorni, finché non noti più dove finiscono e riniziano.
Se qualcosa ti schiaccia dentro, per schiacciarla ancora più forte tiri giù anche tutto il resto. E non è una stanza di cristalli è una miniera già sventrata che precipita su se stessa.
E non molli, e non ti abbatti, e vai avanti. Tanto prima o poi sai che cede. E un po' di luce arriverà anche allo specchio, per dare contorno finalmente a quel vuoto che era dentro.


2 commenti:

Maraptica ha detto...

Ci vedo in fondo al tunnel una piccola, minuscola, cosa che si chiama speranza. E mi piace assai :)

Ale ha detto...

io ci vedo un gran bel buco! ci cavo il ragno però se non c'è niente! :)