lunedì, novembre 29, 2010

Il lieto fine

A tutti piace il lieto fine. Perché nessuno vuole sentir parlare di tristezza e di malinconia. Perché la tristezza è morbosa, è come la peste, si contagia. Ne hanno fatto qualcosa di sublime. Che non faceva più paura, se sublime. era poesia. E invece no. La tristezza è sporca e misera. La malinconia non ha niente di sublime è vigliacca e sorda.
Orson Welles diceva che il lieto fine dipende da dove decidi di interrompere la tua storia. e lo penso anch'io, senza andare a pescare nel sublime, che è pur sempre acqua stagnante e torbida.

3 commenti:

sospesanelviola ha detto...

soo d'accordo aNch'io con Welles!:)

Erotici Eretici ha detto...

Bella l'immagine che provoca la frase di Orson Welles. In effetti a seconda di dove apponi un taglio, ciò che vedi risulta diverso di volta in volta. Belle anche queste tue considerazioni e sensazioni. Anche se crude, portano con se tanta potenza.
Yin

Ale ha detto...

Grazie Yin! :))