domenica, novembre 29, 2009

Credere nella magia e farsi angeli

E in quel momento, lentamente, appoggiandosi ad una mano, si è seduto.
E' rimasto fermo a veder scorrere l'acqua di quel rivolo per ore, al riparo nel canneto.
In lontananza qualcuno chiamava a gran voce, di tornare indietro.

Inviolabile figura, la sua sagoma, che minuta, dopo essersi alzata, restava lì immobile, accovacciata nella salopette, a guardare l'acqua. E non erano i boccoli biondi o gli occhi azzurri, non erano nemmeno le sue piccole mani. Era quel desiderio che aveva negli occhi di toccarla. Gelida come sempre e trasparente.

14 commenti:

ferroviedellostato.reclami ha detto...

aderisco, ma fammi leggere altro. spalleggi le polaroid nella costruzione del periodo, ma è come se segugiassi una scrittura che non scassa il costato. spero di essere chiaro e di ausilio. altresi chiederei a te.

Ale ha detto...

...uhm ... credo di aver colto il suggerimento... ma la faccenda del costato mi sfugge (ahimè!)... e ti sarei grata (ma anche più che grata) se me lo spiegassi in maniera meno figurata... :)

ferroviedellostato.reclami ha detto...

efferatezza. una scrittra che abrade. leggi qualcosa di mio. non le ultime, vai un po dietro nella cronologia, arriva alla narrativa, non fermarti alle ultime lepidezze brevi.
senza arroganza.

leggi qualcosa e poi lascia un commento qua: asparagisfusi@hotmail.it

Ale ha detto...

appena avrò un attimo di tempo mi dedicherò alla lettura, dammi qualche suggerimento però, ci sono mesi e mesi di tue scritture.
Io non sono per la scrittura graffiante, sono per le immagini spezzate, quello sì, ma non amo leggere e di conseguenza scrivere, con toni troppo tesi o sferzanti... per quello bastano le metafore. La scittura deve avere un che di evocativo e musicale... và domata... secondo il mio modesto parere.

todomodo ha detto...

O_O
La salopette uhm... per il resto, mi piace assai la suggestione, parbleu
(e il titolo, mi scordo sempre di citar i titoli, ma questo titolo va titolato)

ferroviedellostato.reclami ha detto...

se scrivi qua sotto, io casualmente ripassando posso leggere le tue risposte. dovresti rispondermi sul mio blog in modo tale da permettermi di ri-risponderti.

allora:leggiti:http://ferroviedellostatoreclami.blogspot.com/2009/05/per-fare-la-rivoluzionesenza-lausilio.html

è breve, visto che arranchi, e hai difficolta nelle scuole dell'obbligo. per altro preferisco commenti sinceri, non l'educanda filantropa tirata su dalle carmelitane e con senso di fratellanza verso chi ti trafuga il toblerone dalla tavola.

fai tu. ma non rispondere qua. anzi rispondi all'ultimo post. come faro io coi tuoi, se scrivessi. ma sarai imegnatissima a definire il confine tra acconciatura e capigliatura.

Ale ha detto...

Todo.. che cos'hai contro le salopette? La salopette fa molto sacco di patate, è vero, ma per un piccolo bambino è perfetta! Puoi anche acchiapparlo da dietro e sollevarlo per portarlo in giro come una busta della spesa!
:) (...mi fa piacere che ti piaccia.... ma detto piano piano che qui mi si fa guerra, e non so nemmeno il perché.)

ferroviedellostato.reclami... mi sono persa qualche parte della storia in cui io ti tiravo i capelli, ti facevo i dispetti o mangiavo le tue caramelle, per meritare tanta animosità?
Immagino che se hai interesse a leggere torni qui a farlo così come io a mia volta torno a rileggere le risposte ai miei commenti, senza dover saltellare da un posto all'altro. E visto l'invito ho commentato a mia volta sul tuo post.
Vado a rifarmi i bigodini.

todomodo ha detto...

La salopette in effetti è valida giustappunto per i bimbi, ha una buona funzione di vigilanza a mo' di patate :D
Quanto alla guerra, in effetti è invero interessante. Parteciperei allo scontro, ma attendo di sapere se posso. Posso?
Nel caso, mi permetto: mi manca il motivo del contendere. ferroviedellostato.reclami (eh, i reclami alle ferrovie dello stato dovrebbero essere millemila), perché tanta animosità? C'è chi scassa il costato e chi lo blandisce, mi sembran posizioni legittime entrambe.Dovessi puntar il dito, io lo farei piuttosto contro l'entropia. Apriamo il dibattito?

Ale ha detto...

Todo, puoi, certo che puoi. Il motivo del contendere sfugge anche a me, ma ho supposto si tratti solo di un confronto di stili.
...magari mi son persa qualcosa.
E quanto all'entropia... ne dobbiam discutere in senso generale... o è l'entropia che regna dentro questo blog, il punto della questione? (che mi sa che di 'sti tempi e soprattutto con tanti reclami e querele in giro, è sempre meglio precisare!) :D

Ale ha detto...

ps. tra l'altro, ho risposto sia qui che lì, ma non so bene come districarmi, di norma continuerei qui il dibattito, ma non vorrei che questo urtasse ulteriormente gli animi. Son problemi... :)

todomodo ha detto...

Quanto all'entropia, provo a chiarir:
se il motivo del contendere è puramente stilistico, ci si ritrova a disquisir di aria fritta, tutto è fattibile(per dire, Bellow vs Singer, o Capote e Hamingway, Faulkner e Steinbeck etc, tutto discutibile, ma tutto anche legittimo), piuttosto il problema è entropico, cioé se nel dibattito entrano cose tipo denbraunfalettigiordano e simili.
In soldoni, come e cosa consentono differenze senza che una delle parti abbia "ragione", il punto è il perché.
(il blog è entropico per definizione, ergo ti sollevo da responsabilità specifiche :D)
Tra l'altro, decido io, si continua qui, perché è una delle specificità dei blog come struttura, ecco.

Chica ha detto...

.....e vatti a togliere sti bigodini che è ora di passare all'unghia finta e alla prova dell'autoreggente velata...eheheheehehh....

Ale ha detto...

Todo...
se il problema è entropico, e concordo sul suo esserlo, allora non può che essere anche una questione di gusto, di buon gusto e di chi ha da legittimare chi.
(grazie, oggi non sono proprio in vena di responsabilità, men che meno di quelle specifiche).

Chica...
ho tolto i bigodini, messo l'unghia finta laccata di rosa e indossato l'autoreggente... sono indecisa se mettere il brillantino sull'unghia stessa, sul naso o sul canino...
la peggiore delle shampiste mi fa un baffo... (e che sia chiaro... ai baffi, ho fatto la ceretta!)

Chica ha detto...

il brillantino sul canino!OVVIO!;)