giovedì, febbraio 12, 2009

Io mi appartengo.

Avevo deciso che non avrei scritto nulla sugli ultimi avvenimenti, che sarebbe stato ben più elegante ed eticamente rispettabile evitare di dover puntualizzare cosa penso in merito. Una puntualizzazione è per sua natura l'evidenza di un bisogno, del bisogno, in questo caso, di precisare e sottolineare laddove c'è confusione e incertezza, ne deriva l'assimilazione scontata dell'idea che in merito a questo argomento ognuno debba, per forza di cose, dire la sua, puntualizzare, appunto. Il che mi è intollerabile.
Purtroppo però faccio fatica ad aggiungere un nuovo post, senza precisare quanto sopra e aggiungere che a mio avviso...

...è un diritto connaturato alla vita stessa, poterne disporre liberamente.
[Cogito ergo sum... diceva qualcuno.]

Posta un commento