domenica, luglio 03, 2011

La memoria può dilaniarti l'anima.
Soprattutto quando sfugge e non ti tende una corda.
È sempre meglio ricordare, fare un nodo, alla tua corda.
Passando con la mano mentre la scorri un nodo ti rammenta ciò che sei e fai.
Quanto vali, quanto pesi, quanto conti, per te e per chi hai intorno.
Se non c'è nodo, scivoli senza freno.
Se non c'è nodo, chi hai intorno crede che tu non faccia altro che crollare.
Slipping - is Crashe's law.
Io un nodo ce l'ho, l'ho stretto di forza, pur se lei mi sfugge.
E non scivolo.

Chi cerca trova chiude per un po'.

13 commenti:

iggy ha detto...

oh, se proprio devi, mi raccomando che sia per un piccolo e breve po'..
ok?

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

Cosa???
Torna presto.

sabrina ancarola ha detto...

a qualcosa serve, tutto serve, non so a cosa ma sono sicura che è così, passami il the, grazie

alpexex ha detto...

io penso che l'oblio sia un po' troppo demonizzato.. : )))

Laura ha detto...

Mi mancherai...ma che dirti...sarà il caldo, sarà tutto anch'io darò una rallentata al mio di blog...eh un pò di tempo per pensare, per riposare per rigenerarsi...un pò di tempo...

Baol ha detto...

La memoria a volte è come un rasoio preso dal lato sbagliato...

Buona fortuna per tutta, avvisa quando torni :)

Ale ha detto...

wè... mica sono morta! ...devo solo raccogliere un po' le idee!
:)

edo ha detto...

Ma come... spero che sia per la messa in opera di qualche nuova idea...

Ale ha detto...

:) mi fa sorridere l'incremento degli "...uhm"
Stavo, sto, iniziando a scrivere troppi post in cui c'è una presenza eccessiva di "io, IO, Io...", il che mi disturba!
Ci ho un sacco di idee IO! -.-'

Chicca ha detto...

...ma, nel caso, avresti chiuso solo per..."rinnovo locali" e non per cessata attività, vero?
Felice che tu abbia comunque cambiato idea.
Hai prorio ragione dimenticare è più doloroso che ricordare.

Ale ha detto...

certo, solo per una rinfrescatina.
:) grazie

Io non faccio fatica a dimenticare a dire il vero, piuttosto l'opposto (mi sa che non è chiaro dunque il post, mannaggia). Io ho pessima memoria, dimentico troppo spesso quello che invece dovrei tenere a mente!

Chicca ha detto...

Il tuo post è chiarissimo, scusami..ma sono io che spesso interpreto un po' a modo mio le cose!

Magari una parola mi ricorda certi momenti e così...perdo di vista il senso, e...mi concentro sui pensieri e le emozioni che affiorano in quel momento.

Mentre leggevo mi è venuto da pensare che in effetti
certi ricordi possono far male..,la memoria che dilania l'anima mi ha colpito, quindi si cerca di scordarli,intendevo questo, ma anche quello che di triste pùò esserti accaduto è forse meglio non dimenticarlo proprio perchè ti ricorda chi sei e quanto vali.

Scusa...credo di essere stata ancora un caos...i miei amici dicono che avrei bisogno di un vigile urbano nella testa, per mettere ordine nella circolazione dei miei pensieri!

Ti allego un Aulin..nel caso ti fosse venuto il mal di testa!!!
Confido nella tua scarsa memoria...ti sarai così già scordata di questo commento...per fortuna!

Ale ha detto...

ahahahahahahahh! ma no!
penso e dico sempre che questo blog varrebbe la metà di quel che vale senza i commenti di chi legge!
ed è giusto così, che quando si scrive si lasci che gli altri spazino tra i sensi e i significati più vari, finanche contrastanti o diametralmente opposti, questa è una ricchezza.

Io dimentico spesso, ho pessima memoria, perdo traccia di quello che suscita in me qualcosa di spiacevole, talvolta anche qualcosa di piacevole. Ho un mio modo (piuttosto inconsapevole) d'essere razionale e tenermi salda a ciò che accade, ma più spesso e con più facilità le mie emozioni tengono il filo (una memoria istintiva e primitiva) e mi dicono più di quanto possa ogni mio sforzo per non apparire ai miei occhi e a quelli degli altri, volubile.