mercoledì, aprile 20, 2011

E' nascosta

C'è una materialità sottesa alla Bellezza per ognuno dei cinque sensi.
Ed è forma, sostanza.
C'è una materialità sottesa alla Bellezza che è varietà.
Ed è colore, sfumatura.
C'è una materialità sottesa alla Bellezza attraverso il tempo.
Ed è prospettiva, immanenza.
C'è una materialità sottesa alla Bellezza che è contrasto.
Ed è nel contrasto, contorno impercettibile di luce, ombra, che la percezione diluisce il reale con il sublime.


[11:23 a.m. 2010, Alexander Harding]


Post originale pubblicato su Ladri di Bellezza

2 commenti:

Maraptica ha detto...

I giochi della luce, una cosa meravigliosa.

Ale ha detto...

è vero. assolutissimamente vero.