domenica, febbraio 27, 2011

Sollevare

S'apre in lui una voragine, ogni giorno.
Con il piede sposta sopra un po' di terra per vederla cadere al fondo e non sentire nulla. Metodico.
La prima volta, si è affacciato sopra per sentire se facesse un rumore cupo o sordo, come nell'acqua in fondo al pozzo, invece niente. "Un bel silenzio" sentenziò lui, orgoglioso.

Però qualcuno dice d'averlo visto di notte, riempirla a piene mani, terra su terra.
Ed è sempre quieto, non ha nulla da offrire, se non quel vuoto.

3 commenti:

giardigno65 ha detto...

TRANSENNIAMO ?

iggy ha detto...

ce l'ha la licenza o aspetta anche lui il prossimo condono?

Ale ha detto...

AHAHAHAHHAHAHAHAH!!!
Dopo Pompei TUTTO E' POSSIBILE!