mercoledì, novembre 17, 2010

Tra le lenzuola

C'è una goccia che cade sempre nello stesso punto sul tetto, sopra il mio letto. Si potrebbe impazzire per una cosa così. Una goccia che da quattro anni, ad ogni pioggia, cade sempre nello stesso punto, facendo sempre esattamente lo stesso rumore sordo.
E ce ne sono state e ce ne saranno, notti in cui lo troverò snervante. ma in altre, io l'attendo. Attendo ogni goccia come se tutte fossero una.

5 commenti:

Erotici Eretici ha detto...

Post molto tattile direi oppure in questo caso sarebbe meglio dire sonoro. Pare di sentirla quella goccia impertinente che non cade in un punto a caso, sceglie il letto, luogo di riposo e tanto altro. Direi che vi si possono scorgere anche infinite metafore e se questo era il senso è ben riuscito ...
Yin

giardigno65 ha detto...

altro che tortura cinese

Stella ha detto...

anch'iooooooooo ;o)

Ale ha detto...

Yin, tra le parole puoi nascondere un'infinità di cose. :)

Giardigno65 ...lo è. certe notti lo è.

Stella hai anche tu un tetto di legno? e i ragnetti?

Stella ha detto...

si tetto con tegole da una parte della casa e legno dentro...anche i ragnoni...io adoro i ragni!