venerdì, maggio 14, 2010

Sarà che dentro sono color smeraldo.

Leggo un libro in cui il protagonista è un uomo solo. Di quella solitudine che se la guardi da fuori sembra solo apparente, perché basta uscire di casa, incontrare qualcuno al lavoro, prendere il telefono e chiamare un amico. Di quella solitudine che ce n'è sempre un pizzico nella vita di tutti, ma che è insopportabile quando diventa un barattolo di sale che cade.
Lo scarico del water perde acqua da almeno due settimane. Di quell'acqua che non smette di gocciolare, che in alcuni momenti ti incanta, in altri ti tormenta come una goccia nel lavello di notte. Di quell'acqua che sembra possa lavar via tutto a furia di scorrere, che aspetti l'idraulico, ma se non arriva, prima o poi, pensi, si stancherà di cadere giù, tutta quell'acqua.
Ho comprato delle carrube oggi, dicono di mangiarle al posto del cioccolato. Saziata la voglia di carrube, adesso ho di nuovo voglia di cioccolato.
E tengo in ordine, in casa. Perché se non tieni ordine intorno a te fai ancora più fatica a mettere in ordine dentro, di te. Metti che domani è il giorno in cui devi assolutamente indossare quella sciarpetta verde, e non la trovi. Sono le piccole cose, che non ti fanno perdere completamente il controllo. Come una sciarpetta verde, abbinata alla cintura e a degli orecchini in radice di smeraldo, domani, con sotto braccio un libro e una carruba in tasca.

Posta un commento