giovedì, ottobre 22, 2009

Che non è un fatto di misura. [ripubbl. 2009]

Ci sono dei buchi a volte
dentro cui cade il mondo.
A guardarli sembra che
da un momento all'altro
la terra, il prato,
i muri
ed i mattoni
debbano strapparsi e crollare.
Se ti fermi vicino sembra
di correre il rischio di rimaner
risucchiato.
Lembi bianchi intorno sembrano
bruciare di sole
e l'odore è talmente forte
da stordirti le idee.
Rimani fermo
il terrore ti assale
e piano ragioni.
La strada è questa,
se vi è un oltre
è di certo più
oscuro che qui.

Allora stai attento,
raccolgo qui le mollette
e
tu,
piccolo moscerino,
vola via dal mio lenzuolo bucato.




6 commenti:

7di9 ha detto...

Era ora che qualcuno prestasse attenzione al mondo dell'infinitamente (beh, non proprio infinitamente...) piccolo! Bellissimo post! A quando un passo sul geco? :) Il mio secondo animale preferito in assoluto, il geco. Creaturina affascinante.

7

edo ha detto...

rabbrividisco all'idea di un post sul geco...

Sì, riesco a capire che gechi e serpenti possano essere delle buone "creaturine" anche loro, ma non potrei sopportare neppure di sfiorarli con un dito... Mi spiace!

Ale ha detto...

7 :) ...in realtà questo è un vecchio post di un vecchio blog, ma...sì, ecco, l'idea è che l'infinitamente piccolo pensa in grande. Magari non è proprio così...ma mi piace pensarlo!
I gechi sono animali sorprendenti!
...se il geco è il secondo qual'è allora il primo?

edo... il tuo è un amore e odio... un ingegnere tanto curioso come te, non può non apprezzarne il fascino... sù!
http://it.wikipedia.org/wiki/Forza_di_van_der_Waals
...e poi, lo sai che a me piacciono un sacco!!!

Chica ha detto...

...ho pauuuuuuuuura dei gechi...:(

7di9 ha detto...

Il gatto, of course. :D

7

Ale ha detto...

chica... pure tu! Ma allora sono circondata!

7 ...bello anche il micio, è vero! ;)