mercoledì, maggio 20, 2009

Qualcosa di vecchio (di nuovo, di blu e di prestato!)

Cercavo qualcosa di vecchio e l'ho trovato...
tra l'altro indosso una polo blu... oggi ho imparato qualcosa di nuovo sull'egosurfing e mi manca solo qualcosa di prestato... qualcuno ha qualcosa da prestare?

Fatto ciò potrei anche sposarmi... ma in realtà non è quello il punto... è solo che non riesco a scrivere "qualcosa di vecchio" senza dire anche "qualcosa di blu, di nuovo e di prestato"... è una tara, lo so... sono un po' come Roger Rabbit che non riesce a resistere a...

"Ammazza la vecchia..."...
"Ammazza la vecchia...." ....
"AMMAZZA LA VECCHIA....." .....

...eddunque (detto proprio eddunque)...

Cercavo qualcosa di vecchio (di nuovo, di blu e di prestato!) con la voglia di curiosare nella me di qualche anno fa e ho trovato due post... uno verrà scritto fra tre giorni tre anni fa...
l'altro è stato scritto esattamente il 20 maggio del 2006.

E così scrivevo oggi tre anni fa...

" Sono rimasta ferma, immobile, mentre intorno a me, si apparecchiava la cattedrale.
...una vecchietta vestita da suora si e' avvicinata alle panche ed ha iniziato a distribuire foglietti ingialliti. e non mi sono alzata.
Barcellona...
è la città dei contrasti, degli opposti, perfettamente simmetrica... perfetta per una persona come me.
Eppure...
...tutto questo mondo, tutto insieme, io non riesco a tollerarlo.
E' come se mi si parasse davanti agli occhi tutta la realtà.. tutta di botto...
Viaggiare...
se non parti avendo già negli occhi ciò che vuoi vedere.. altro non trovi che la realtà.
Si muove su strade diverse, con suoni differenti, un po' più colorita magari... più eccentrica... ma sempre la realtà.
Umana. Delicata.
Io non sono fatta per tenerla tutta dentro. Tutta dentro mi distrugge. La sento come mille aghi nello stomaco.
Continuavo a scrivere... e intorno avevo gente che faceva su e giù dalle panche... qualcuno ad alta voce diceva:
"...perché se un profano si trova davanti alle porte del paradiso, dio lo accoglierà solo se in cuor suo egli vorrà accoglierlo... se vorrà fare sua la parola di dio..."
...in una chiesa puoi vedere uno scorcio di mondo, lì puoi.. era la terza volta che scrivevo "questa gente non mi piace". A modo suo parlava anche a me, ed io non lo stavo ascoltando. Sono andata via, per non essere scortese.

Fuori dalla cattedrale una manifestazione, distribuivano profilattici contro l'aids. ...è una città strana.
...il vestito al vento, i capelli al vento, la borsa al vento, un passo spedito, ma lei era immobile fra la folla.
..ho sorriso.

La mia mente in questi giorni è altrove. "


E sottoscrivo...
io, tutto questo mondo, tutto insieme, non riesco a tollerarlo.

6 commenti:

edo ha detto...

coooool fliiiiiiiiiiiit!

edo ha detto...

Scusa! Non ho resistito! : ))

Stella ha detto...

se vuoi ti presto una delle mie paperelle...AHAHAHAHHAHAHAHAH!

Ale ha detto...

non si può resistere..lo so! :)

Stella... vada per la papera! Te la restituisco lavata e profumata! ;)

ossimorosa ha detto...

Anche a me capita di andare a rileggere cosa avevo scritto lo stesso giorni di qualche anno fa. Forse è uno dei motivi per cui tengo un blog.

Ale ha detto...

Io in genere cerco qualcosa che avevo scritto, ma non la trovo mai!Ma sarà solo che sono molto disordinata! :)