sabato, marzo 13, 2010

Il mio primo ventisettesimo...

Ho scoperto che posso cucinare otto ore di fila, solo immaginando che qualcuno sia felice di assaggiare quello che ho preparato.
Ho scoperto che sui petali delle orchidee bianche c'è una brina asciutta brillante, bellissima.
Ho scoperto che avere un'amica pronta ad aiutarti con un dolce anche se sommersa dagli impegni, è l'affetto incondizionato.
Ho scoperto che qualcuno ci teneva ad essere il primo a mezzanotte.
Ho scoperto che in Turchia il festeggiato non muove un dito.
Ho scoperto che avere un'amica turca è ancora meglio che non muovere un dito, è un dono.
Ho scoperto che puoi ricordarti di fare gli auguri a qualcuno anche se:
stai dormendo in piedi
è solo una nipote acquisita
sei dall'altro lato del mondo
stai strisciando come un verme sullo snowboard
sei in mezzo ad una riunione di lavoro
hai letto chissà quando quella data.
Ho scoperto che quando urlando in macchina di aver visto un airone, quasi ci ammazziamo, ne vale la pena, perché quello è un airone davvero.
Ho scoperto che ci si può commuovere augurando a qualcuno una vita felice.
Ho scoperto che la bellezza di un giorno così, sono i gesti inattesi e gratuiti.

Ho scoperto più di ogni altra, una cosa, fondamentale...
...che non voglio mai perdere questo senso di sorpresa,
quando scopro che qualcuno mi vuole bene.



5 commenti:

Chica ha detto...

hai scoperto anche che è impossibile non volerti bene, Billa???

myheart ha detto...

di ventotto ce n'è uno...
godilo

Auguri

Ale ha detto...

:D no no la verità è che ho un caratteraccio!

myheart :) grazie ancora del pensiero! :)

Ubi Maior ha detto...

Io oggi ho scoperto te e il tuo blog...e ne sono felice. Auguri, anche se in ritardo, ma spero scoprirai che è meglio tardi che mai

Ale ha detto...

:) ti ringrazio e benvenuto. Meglio tardi che mai, già. :)