domenica, agosto 28, 2011

Di tutte le bestialità che mi vengono in mente: le bolle di sapone e una foglia di sedano.

Hanno quel modo irritante di lasciarsi trasportare senza opporre resistenza, scivolando in vortici sull'acqua, alcune cose, che guardandole, non si sa bene come, alla fine ti dispiace pure che precipitino nello scarico. Pensi "se lo sono meritato", quando magari invece, oltre tubo, c'è il mare.


Posta un commento