domenica, gennaio 23, 2011

Come San Tommaso [che c'ha messo il dito e non il naso.]

" ... perché la soluzione di ogni problema è già pronta dentro di noi. Dove? Nell'infinita potenzialità dell'essere umano. ... Questa potenzialità non è nient'altro che l'inesauribile energia della vita che fluisce dentro e fuori di noi; ... ogni essere umano può attingere alla fonte interiore che è in grado di rigenerare il suo spirito e il suo corpo con un'ondata positiva e rivitalizzante. ... Per aprire questa invisibile porta dentro di noi basta recitare Nam-myoho-renge-kyo ogni giorno."

A dire il vero, non so nemmeno com'è andata...
fatto sta che al momento ne ho ben due copie in casa...

e se una me l'hanno prestata, nella speranza che io me ne faccia una ragione,
l'altra... come diavolo è arrivata?!

...dopo aver sentito che è per via del karma che la fatidica data è la stessa (nda il riferimento è chiaramente, volutamente, criptico) e aver scoperto che qualcuno aveva già avuto la malsana idea di farmene avere una copia, direi che posso anche dargli una lettura, non si sa mai che l'universo s'accanisca proprio su di me, che tutta sta spiritualità già la reggo poco.

nam myoho renge kyo...
nam myoho renge kyo...
nam myoho renge kyo...

...intanto m'è venuto mal di pancia...

2 commenti:

iggy ha detto...

dèh, ma il mantra devi recitarlo coi trattini altrimenti non funziona!

Ale ha detto...

dici che m'è venuto mal di pancia per via dei trattini? uhm... mi sembra plausibile...