lunedì, maggio 14, 2018

Ben'Pina e una minuscola lumaca.

Sono passati più di vent'anni da quando mi ha regalato il libro in cui ci sono scritte queste parole. Da allora io ci penso ogni giorno. 
Se non vedo mai tutto nero, è solo perché lei non vede mai tutto nero. 


"La mia speranza è che tu continui per 
tutta la vita a stupirti e a compiacerti del 
mondo intorno a te.

...
Naturalmente sogno di poterti dare tutti 
i posti dove non ho potuto portarti.
Firenze, Venezia e Roma, Parigi e Praga, 
le isole greche. Ma potresti
 non volerli. Ti auguro i tuoi posti, le tue
 avvenutre, i tuoi amori. 

...
No amore, non sogno ricchezza e
 successo per te. Solo un lavoro che ti
 piaccia, abilità che tu possa perfezionare,
entusiasmi che illuminino il tuo cuore,
amici e amore in abbondanza.

...
Carissima, con tutti i prodigi della
tecnica che ci circondano ti augurerò
qualcosa di incredibilmente vecchio stile.
La gioia di leggere dei libri. Libri non
adulterati da Hollywood, o ridotti a
serial, o utilizzati da ideatori di stip di
cartoni. Solo libri: una mente che parla a
un'altra attraverso il tempo e lo spazio.

...
Cara, spero che quando sarai molto, molto,
vecchia potrai voltarti indietro e
dire "Cielo. È stata una vita davvero bella".

...
Tu hai il mio amore - l'amore che ci
unisce. Portalo con te in giro per quel
mondo che non conoscerò mai.

...
Desidero che tu sia felice, tranquilla
sicura e saggia. Ma non ancora. Prima abbi delle
avventure. 

...
Ti auguro la passione che crea e prego che la
passione che distrugge ti sfiori soltanto.

...
Come posso augurarti tutto? Ti auguro solo
che tu riesca a trovare quello che vuoi fare, e
che tu lo faccia. Bene. 

...
Ti auguro la bellezza del silenzio, la gloria
della luce del sole, il mistero dell'oscurità, la
potenza della fiamma, il potere dell'acqua, la
dolcezza dell'aria, la forza quieta della terra,
l'amore che sta alla radice stessa delle cose. Ti
auguro il miracolo della vita. 
...

Che cosa devo desiderare per te? La fede nel
valore fondamentale del genere umano, che,
mia cara, comprende anche te. 

...
Ti auguro amore. Sì, romanticherie. Ma anche
l'amore di coloro che giacciono insieme al
buio, parlando dei tempi passati. Il distendersi
di braccia di bambini, baci appiccicosi di
miele. 
Le coccole di un gattino.
Il sospiro socievole di un cane.
Un tocco rassicurante, l'illuminarsi degli occhi, il
suono della chiave nella serratura. 

...
Ti auguro una figlia proprio come te."




1 commento:

franco battaglia ha detto...

La passione che distrugge mi ha sfiorato soltanto, per fortuna lasciandomi vivo, ma ubriacandomi di temporanea felicità folle, quella che può solo ucciderti se non la molli un attimo prima o, per gli strani casi del destino, non gira lei virando altrove.