martedì, luglio 07, 2015

Dopo

E così, concentrandomi, ho pensato ad un elenco di parole che si possono rimandare. L'ho capito col tempo che a volte invece di rimandare le cose, conviene rimandare certe parole.
I ma per esempio, quelli ti sfuggono di corsa, e se non li rimandi per bene, scappano lo stesso quando meno te l'aspetti. I certamente, fino ad un attimo prima che certi lo siano davvero. I mai, difficilissimi e i più testardi. Le prime persone del futuro indicativo, tutti i farò, se non sei sicurissimo che certamente li farai. I non mi piace, che si fa sempre in tempo a cambiare idea. Tutti gli e se, che fanno tremare senza motivo i coraggiosissimi sarà. I non lo so più, già che presto tornerai a saperlo di nuovo. I vorrei però che se davvero lo vuoi non ci può essere un però.

Perché io l'ho capito che se qualcosa non mi fa troppa paura, non dev'essere poi così tanto sbagliata.








Posta un commento