martedì, novembre 04, 2014

Delle oche, della tivù e la camorra.

Poi m'è venuto un rigurgito per lo show. Che la gente deve sapere e giù tutti a lamentarsi dello scandalo, di tanto orrore, che davvero non se ne può più.
Spennano le oche a morte, mettono i pulcini vivi nel tritacarne, spellano vivi i procioni e pure i conigli, la camorra trivella le persone, le ricatta, le terrorizza... e poi c'è Moncler e la telecamere e tutto quello che il mondo deve sapere.

La gente queste cose non le vuole sapere, che se le sapesse, si indignerebbe giusto un momento e poi tornerebbe alle partite al pallone, alla spesa, magari la stessa che in periodo elettorale i mafiosi del quartiere gli portano fin dentro a casa.

Alla gente piace lo show. Piace lo scandalo, la crudeltà, piacciono quelli della scientifica e le torture.

La gente però lo deve sapere che a volte fa pure un po' schifo quando s'indigna e poi gli passa.


che se cliccate sull'immagine ve lo do pure io lo show.





2 commenti:

franco battaglia ha detto...

Io mi indigno per quella gente che vede horror e splatter. Poi però tifo Milan.. ahah!!

Sheldon ha detto...

In verità oggi sono in piedi e applaudo tutto. Del resto in realtà tutto quanto, vittime e carnefici, fanno parte dello stesso tessuto, quello per cui fa bene, è confortevole indignarsi. Agire è un'altra cosa.