giovedì, luglio 03, 2014

Incastrata

Io ho visto nascere un sacco di me. Ed è come se aspettassi ancora che arrivi la volta buona, quella giusta, quella da cui verrà su una sola me, sicura, bella e finalmente più forte.
Ho visto nascere un sacco di me eppure ho questo modo folle di sentirmi invincibile, delicata ed inviolabile, quando poi invece, col tempo, mi faccio più dura e complicata.

Ho visto crescere un sacco di me ed ogni volta ho allontanato i miei pezzi rotti per poter guarire prima.
Ho visto rinascere un sacco di me anche se, a ben vedere, sono ancora tutti incastrati qui, incollati al meglio, tanto che a volte non lo si nota nemmeno, quanto sono cambiata.






8 commenti:

franco battaglia ha detto...

Si crede di allontanare un sacco di roba, di cose, di pensieri.. addirittura memorie... poi apri un cassetto...

giardigno65 ha detto...

sei un bel puzzle

Sheldon ha detto...

Bella? Il tempo che passa è così lungo che a volte sembra di aver vissuto mille vite con mille conformazioni diverse. Eppure, pur cambiando, qualcosa rimane uguale, e ci attacca a quel poco che rimane uguale per non ammettere il cambiamento nell'altro (più o meno, sono partito un po' per la tangente, pardon).

Ale ha detto...

Franco Battaglia, in mezzo ai calzini si trovano sempre un sacco di cose :)

giardigno65 ...:) grazie!

Sheldon (bella?! dentro, sì!) cambiamento non ti temo.

Sheldon ha detto...

Ah, quindi intendevi "bella (anche dentro)". Sempre un po' modesta, ma ok, te la passo. Cambiamento ti temo (ma ti desidero un po').

franco battaglia ha detto...

..ahah.. pensa che nel cassetto dei calzini a volte trovo anche un paio di calzini appaiosi...

Laura ha detto...

cioè no...sono senza parole Ale...stupendo pezzo questo!!!

Ale ha detto...

Lau... i tuoi commenti mi fanno sempre felice. grazie ♥