mercoledì, aprile 13, 2011

Le briciole nel tè

Io i medici li odio.
La percentuale di cattive notizie che ti danno è sempre, sistematicamente, superiore alle buone.
Gli è congenito, non può essere altrimenti.

4 commenti:

sospesanelviola ha detto...

invece a me ha sempre affascinato la professione del medico...al di là di questo particolare non indifferente, mi ha sempre attratto il loro coraggio, la lora audacia...insomma io penso che per fare/essere un medico devi avere le palle!:)

Inneres Auge ha detto...

Dipende se le notizie so vere, pèerchè se prendi quelli che non fanno corsi di aggiornamento dal 70 allora stai sicura che ti dicono un saco di fregnacce

Ale ha detto...

sospesanelviola mah... io li odio. (non ho molto altro da aggiungere. la mia è un'idiosincrasia quasi immotivata)

Inneres Auge e pure tu c'hai ragione. è un motivo in più per averci a che fare il meno possibile. e per odiarli.

Alessandro-radix ha detto...

Ciao,
da piccolo pensavo sempre che per fare il medico devi avere qualcosa che on va...ora sono convinto che se hai qualcosa che non va ti conviene fare il/la professore/ssa.