giovedì, marzo 31, 2011

Schiacciavo il naso contro il vetro, si appannava tutto. Avevo già l'ansia di respirare il mio stesso respiro, non mi è mai passata. Tuttavia restavo lì, sul vetro freddo a guardare gli alberi di nespole spogli.
Avevo mani calde, piedi caldi e il naso freddo. Ero una bambina. Forse lo sono anche adesso e non me ne accorgo.



8 commenti:

Minerva Jones ha detto...

E non fai poi con le dita disegnini di faccine sorridenti sul vetro appannato? Perché io alla mia età li faccio ancora - e se vedo che al mio interlocutore, guardandomi, appare un punto interrogativo in mezzo alla fronte... beh, il problema è suo ;-)

Maraptica ha detto...

Il naso freddo a contrasto del vapore caldo è una bella sensazione, indelebile... soprattutto per il vetro che rimane sempre un pò unto ;)

Chicca ha detto...

Ma che bellezza e che fortuna continua ad esserlo.....

"Un bambino è la forma più perfetta di essere umano." Vladimir Nabokov

e a quelli che cercano di cambiarci perchè si deve crescere...

"Se c'e qualcosa che desideriamo cambiare nel bambino, dovremmo prima esaminarlo bene e vedere se non è qualcosa che faremmo meglio a cambiare in noi stessi". Carl Gustav Jung

quindi continuiamo ad essere bambini....

"Provate ad essere come bambini. Non fate le cose perchè sono assolutamente necessarie, ma liberamente e per amore. Tutte le regole diventano una specie di gioco". Thomas Merton

Viva i bambini e chi continua ad esserlo a dispetto del tempo perchè averci accanto è sempre un sollievo......

"Parlo volentieri con i bambini, perchè in fin dei conti si può sperare che diventeranno esseri ragionevoli. Quanto quelli che li sono diventati, ah! Signore! Soren Kierkegaard

Ale ha detto...

Minerva :) ...non so perché ma non mi sono mai piaciute le faccine, non sorridono mai abbastanza!

Maraptica ...il naso freddo non è mai una bella sensazione! -.-'

Chicca ma dove vai pescandole tutte queste belle citazioni?? Sei una lettrice accanitissima o un'appasionata di aforismi?!

Chicca ha detto...

Mi piace leggere tantissimo, questo è vero, ma purtroppo il tempo e, a volte, la mente troppo piena di altri pensieri non sempre mi permettono di leggere quanto vorrei. I tuoi post però sono un ottimo spunto per nuove letture perchè mi stimolano sempre ad andare alla ricerca di qualcosa che possa esprimere quello che sento con parole migliori rispetto a quelle che sarebbero le mie, così cercando trovo sempre qualcosa che ancora non conoscevo e che mi vien voglia di leggere. Per questo ti ringrazio.

Ale ha detto...

Io voglio le parole TUE! Non puoi negarmele!

Chicca ha detto...

Le metterò, promesso! Tra un aforisma e l'altro o qualche citazione...ci saranno anche le mie parole "immaginate, sentite o sognate" Samuele Bersani.

Ale ha detto...

Ecco, io le aspetto!