sabato, ottobre 03, 2009

Il corpo delle donne



"Abbiamo introiettato il modello maschile così a lungo e così profondamente da non sapere più riconoscere cosa vogliamo veramente e cosa ci rende felici. Voglio dire che ci guardiamo l'un l'altra con occhi maschili, guardiamo i nostri seni, le nostre bocche e le nostre rughe come pensiamo un uomo ci guarderebbe, il modello corrente di bellezza non ci rappresenta ed è per lo meno strano che la pubblicità utilizzi immagini con riferimenti sessuali appetibili per i maschi per attrarre però pubblico femminile."

"Nel mondo realmente rovesciato, il vero è un momento del falso." Guy Debord

3 commenti:

7di9 ha detto...

Società patriarcale, un tempo. Oggi, società fallo-centrica. Non è cambiato molto, in fondo.

7

Arimortis ha detto...

effettivamente di fronte a questo circo del peggio possibile viene quasi da pensare, provocatoriamente, che le donne mulsulmane coperte completamente, non hanno perso nulla.
Il dominio dell'occhio vale anche per l'uomo e le croste di cerone in tv parlano chiaro.
Peró, nonostante tutto questo, nonostante la guerra dichiarata ai peli, io non mi depilo e LA BARBA NON ME LA TAGLIO!

Ale ha detto...

7 leggevo l'altro giorno un libro della Nothomb, in cui uno dei suoi personaggi sostiene che le donne sono profondamente stupide a non rendersi conto d'essere, per natura, inferiori all'uomo. E ancor più sciocche a credere che la parità dei sessi sia un reale livellamento quando in realtà è solo un'illusione concessa dagli uomini. Devo dire che scritto così com'è... mi ha fatto sentire stupida, per non essermene resa conto prima. (...e da ardente femminista quale sono, dire questo, è assai grave).

Arimortis, sorprendente. Ieri mentre lo guardavo ho pensato... ma c'è poi così tanta differenza tra un lifting, un cerone e un velo?
Stavo per scriverlo, poi mi è sembrata una provocazione eccessiva, e una mancanza di rispetto per le donne musulmane.
(Evidentemente non è un'associazione così forte, come sembra).
Io ahimè, invece, mi depilo.. con SOMMO DOLORE!