domenica, luglio 05, 2009

Scherza coi santi, ma lascia in pace i fanti!

Milano, addì Oggi.

Egregi Santissimi Signori Santi,

visto che la mia prima richiesta non è stata in alcun modo soddisfatta, sono nuovamente qui a sottoporVi la questione.
Supponendo che Le Vostre Signorie Santissime, abbiano prima a cuore la forma tosto che il contenuto, eccomi a ricompilare la domanda in maniera più consona e rispettosa della Vostra Santissima clemenza.
Certa della Vostra lungimiranza e benevolenza, Santissime qualità delle quali siete Sommi Latori e Sapienti, mi rimetto a Voi per la forma, i tempi e le modalità di soddisfacimento dell'umile richiesta, che quivi di seguito introduco.

Ma sto porco di guscio d'uovo si può avere o no???

L'avevo chiesto bianco, ma mi sta bene anche multicolor, se non per tutta la settimana mi sta bene solo nel weekend o a giorni alterni, prometto che starò attenta attraversando la strada e non berrò alcolici, che con l'uovo crudo, chècchè ne dicano, butta male.

Resto in attesa di un Vostro divino riscontro.
RingraziandoVi per la celeste e spirituale attenzione, sono
a porgerVi i miei più terreni e ossequiosi saluti.
AB

Posta un commento