venerdì, luglio 10, 2009

Biscotti al cioccolato, cocco e noci

Si dice che un ottimo chef non sarà mai un bravo pasticcere, ed io modestamente, non sono particolarmente brava con i dolci. Quando sono molto nervosa, però, se non mi assale la frenesia di mettere in ordine ogni cosa, anche in casa del vicino, mi viene voglia di creare, e la mia volontà di potenza sulle cose si esplica talvolta nel desiderio di preparare quintali di dolciumi.

Così ieri ho trascorso tutto il giorno a fantasticare su ale apprendista pasticcera per poi, la sera, preparare una crostata di pesche e marmellata, crepes e biscotti al cioccolato, alle noci e al cocco, fino a mezzanotte.

Ma stamattina ho realizzato la verità ultima della questione...

se bisogna farmi imbestialire per preparare dei biscotti, che razza di madre e moglie sarò mai nella mia vita!




2 commenti:

mik ha detto...

Non c'è alcun dubbio in proposito.
Se la reazione è questa...

DOLCISSIMA.
:))

Ale ha detto...

:) apprezzo la fiducia, ma giuro che tutto sono, quando mi arrabbio, fuorchè docile... ahimè e ahiglialtri!