martedì, febbraio 03, 2009

La Bell'Italia.

E' una vergogna che la CEI trovi opportuno pubblicare questa nota ufficiale

"E' un momento triste per tutti coloro che, credenti o non, hanno a cuore la tutela della persona. Se nessuno può togliere la vita a un altro, togliere la vita a una persona totalmente indifesa è una barbarie"

in merito al caso Eluana Englaro, piuttosto che in riferimento al caso Navtej Singh Sidho.

Una vergogna per i cattolici.
Se fossi cattolica mi vergognerei.


...del resto come dimenticare queste stupende
immagini di soli 8 mesi fa.



2 commenti:

indiano ha detto...

e trovano magnifica sponda nel PDL e in parte del PD tutti proni a baciare la mani di questi potentissimi bastardi.
hanno osato dare dell'assassino al padre di Eluana.
andrebbero condannati all'ergastolo.
chiunque non sappia riconoscere il dolore dell'altro è degno di vivere in società?

Ale ha detto...

formulerei una domanda anche più radicale...
chiunque non sappia riconoscere la libertà altrui è degno di vivere in società?

Riconosco che la questione scardini alcuni dei capisaldi del loro impero, ma mi chiedo con quale decenza provino l'urgenza di esprimersi su questo caso quando sotto i loro occhi accadono episodi tanto più gravi.