domenica, luglio 13, 2008

Che dio la manda...

Passeggiavo tranquilla per i tranquilli viali alberati sotto casa, in una tranquilla serata di un tranquillo sabato milanese, quando...

- No no no, diranno i miei piccoli lettori!

Osservavo il traballio delle maniglie in un traballante tram di una traballante linea ferrotranviaria milanese, quando...

- No no no.
(Nda)

Ero, allora, davanti al luminosissimo specchio del mio bagno pieno di luminosissime lampadine a bestemmiare perchè nell'afferrare dal cassetto la matita all'hennè avevo scoperto che si era completamente sciolta tra il tappo e le altre matite (sarà forse colpa delle luminosissime lampadine a numerosissimi caldissimi watt?!), quando...

ed eccoci, miei piccoli lettori...
(Nda)

Gli dei del cielo tutti, riuniti in un grande e fastoso simposio, spiluccando tra chicchi d'uva e polpose dolci more, ubriachi di dorata ambrosia, si bloccano all'improvviso alle urla possenti di Zeus che al cospetto di Giove crede di poter vantare anzianità ed esperienza, mentre senza calma si avvicinano a grandi passi Chaac, Kon e il temuto Tlaloc.
Dai coloriti volti degli dei silenziosi scolorisce il rosa, mentre sulle guance dei furenti fioccano il rosso, il viola ed il verde.

...all'improvviso, la luce della lampada sul lavandino tremola e senza preavviso le tegole del tetto, i vetri delle finestre, le grondaie e gli alberi fuori, sembrano spezzarsi e piegarsi sotto i colpi del cielo.
Nell'inedia di un sabato sera a Milano, mentre un gatto miagola in cortile, mentre qualcuno si appende alla maniglia di un tram o passeggia tra i viali alberati...

dal tetto del mondo, pavimento dell'olimpo, inizia a precipitare affilatissima pioggia e grossi sassi di ghiaccio.

- congelateli! miei piccoli lettori!
(Nda)

Dopo una ventina di minuti, nella rissa tra gli dei, alcune gocce di ambrosia si rovesciano sui tavoli e le trame blu delle stoffe apparecchiate, drappeggiano disordinate tutte per terra.

Così, truccata e pronta per uscire, mentre guardavo fuori dalla finestra,
non sono riuscita a vedere chi tra Zeus, Giove, Chaac, Kon e Tlaloc, alla fine l'abbia spuntata...
Ma è certo che il soffitto blu di questa terra è tornato a luccicare pieno di stelle.

Posta un commento