sabato, febbraio 11, 2017

Le cinque digital cose più interessanti di questo #Sanremo2017

Per tanti anni i miei mi hanno ripetuto che dovevo smetterla di studiare, che era tempo perso, soldi spesi male, che potevo invece contribuire davvero al mio futuro mollando tutto e iniziando a fare markette.
 Tenetelo a mente ora che leggete questo mio post, perché la vita davvero è sorprendente, ed un futuro sempre più roseo mi attende.
 La notizia del momento non potevo perdermela, per cui, zelante, quest'anno ho guardato il Festival senza perdermi un secondo se non quelle cinque sei ore della seconda puntata, e tre quattro ieri sera. Come sapete, o forse non lo sapete, la mia vita fuori da qui, quella lavorativa, la vivo comunque qui, è digitale, social, connessa h12, in mezzo a clienti internazionali, clienti pieni di soldi, clienti esigenti, riunioni, briefing, kick-off, presentazioni, brainstorming, slang e sigle incomprensibili al primo colpo, e una quotidianità con ritmi a volte deliranti che mi permette di portare a casa un dignitoso stipendio. (Alla fine sì, mi sono laureata, nonostante la mia famiglia abbia cercato di ostacolarmi in ogni modo).
 Alla luce di ciò, ho deciso di raccontarvi le 5 digital cose più interessanti di questo Sanremo 2017.
 Apprezzerete di certo l'oggettività dell'analisi e ne capirete qualcosa in più su come gira il mondo del web.

 1. Gli hashtag 
 Incredibile quest'anno la lotta degli hashtag. Mossa astuta quella tim di sponsorizzare con twitter l'hashtag ufficiale facendo apparire in automatico il logo. Efficace per aiutarne la memorabilità, ma talmente invadente che il popolo del twitter ha optato per #sanremo (al secondo posto nella classifica dei più utilizzati) e rideclinato in #Sanremo2O17 quello ufficiale. Terzo per utilizzo ma di certo il colpo più grave inferto alla miliardaria compagnia telefonica, #SanremoCeres. L'hashtag ha veicolato i contenuti più divertenti e il live twitting è stato oggettivamente il più riuscito.

 2. Il live twitting 
Nella corsa al social più tv oriented sbaraglia tutto twitter. Un alert per le aziende che continuano a sottovalutarne il valore. Il canale twitter CeresOfficial rimane a mio avviso il più reattivo, il brand riesce a mantenere personalità e carattere senza snobbare troppo l'evento tv più nazionalpopolare d'Italia. Bravi davvero.

 3. Le social room
Faticosa ancora l'integrazione snella tra tv, web e brand. Con Sanremo si consolida però la scelta di far sedere davanti alla tv alcuni influencer e dargli voce sul web. Un ibrido tra fisico e digitale che ancora non mi convince ma che indubbiamente dà un'allure più innovativa ai vecchi ed elefantiaci programmi tv.

 4. Selfie, instagram e il brand? 
 Momento top in quarta serata con la Clerici che sul palco dell'Ariston si improvvisa Ellen deGeneres. Salto sul divano mentre lei gira e rigira il telefono davanti alle telecamere, guardo la cover e mi chiedo... MA IL PRODUCT PLACEMENT DOV'É?!!!!1!!1!!! Totale delusione, siamo sempre un passo indietro anche quando copiamo gli americani.

 5. Branded Entertainment
Sanremo rimane, insieme a talent e reality show, l'evento tv italiano più corteggiato dai brand. Milioni di euro spesi per sponsorizzare qualcosa, per intromettersi nelle conversazioni della gente ed esser presenti in qualche modo. Rimane ugualmente difficile però essere davvero interessanti, pertinenti, coinvolgenti, senza sbagliare target, senza allontanarsi dal seminato, senza snaturare l'identità del brand. Ho guardato con attenzione come si è mosso il digitale, la rai (con tim), dopo i colpi inferti da mediaset in questi ultimi anni si è data finalmente una svegliata, ma rimane Il progetto Ceres, anche quest'anno, il più riuscito.
In una location poco esclusiva ma molto "inclusiva", il balcone di fianco all'Ariston, Ceres ha aperto per 6 giorni il BARISTON, il Bar di Ceres da cui con dirette video su Facebook e Twitter ha raccontato e fatto raccontare il Festival in modo divertente ai suoi influencer. Una scelta disruptive, dal giusto tone of voice, così come ci ha abituati ormai Ceres sui social. I miei complimenti.

 Detto ciò, aspettiamo l'ultima puntata, e intanto... MAMMA, MAMMA, GUARDAMI, NON SEI FINALMENTE ORGOGLIOSA DI ME??? Buzzoole

1 commento:

Ben mamma ha detto...

Orgogliosa insomma ... e la Velina??? e sposare un Calciatore??? E poi il Grande Fratello o un pomeriggio dalla D'Urso???